Un organizzatore professionale condivide i suoi 8 migliori consigli per far decadere la tua casa una volta per tutte

Declutterare la tua casa non è facile. Ma Natalie Schrier, organizzatore professionista e proprietaria di Cut The Clutter, con sede a New York, ha iniziato la sua attività più di sette anni fa per aiutare le persone a realizzare proprio questo. La sua missione è quella di portare l'ordine nella vita delle persone che non hanno il tempo di farlo da soli, non sanno come farlo o sono semplicemente completamente sopraffatti dal pensiero.

Se rientri in una di queste categorie, non sei solo. In effetti, mi inserisco in tutti e tre. Quindi ho chiesto a Natalie di condividere alcuni dei suoi migliori consigli organizzativi per declassare la tua casa, una volta per tutte .

Ha iniziato con l'avvertenza che non esiste un client "tipico". Mentre era pronta a darmi alcune regole generali da seguire, si è assicurata di sottolineare che l'organizzazione è un'esperienza molto personalizzata e personalizzata. Quindi, mentre troverai una base qui, sentiti libero di - e in realtà assicurati di - personalizzare questi suggerimenti per dare un senso alla tua casa, vita e stile.

1. Spurgo.

La parola che Natalie ha detto di più durante la nostra conversazione è stata ... PURGE. Vuole che ti sbarazzi definitivamente di oggetti che non servono più a uno scopo. È il primo passo essenziale nell'organizzazione di qualsiasi spazio, in quanto riduce gli oggetti che devono essere conservati.

Molto semplicemente, è meglio non allocare spazio per i tuoi oggetti fino a quando non sai esattamente quanti ne stai mettendo via. Ad esempio, una volta che hai eliminato le tue vecchie spezie, valuta quelle che hai ancora e vedi dove si adattano meglio alla tua cucina.

Gli indumenti troppo piccoli o troppo grandi possono e devono essere donati. Gli oggetti che un giorno sono pieni di sentimento (come gli scarabocchi quotidiani di mia figlia) possono essere gettati nella spazzatura il giorno successivo (semplicemente non lasciarla vedere!). Spurgare regolarmente è la chiave di Natalie per garantire l'accumulo minimo di oggetti non necessari.

Come Mary Helen Rowell che vive felicemente in un appartamento di 90 piedi quadrati, Natalie consiglia di seguire la regola "uno dentro, uno fuori": se acquisti un nuovo prodotto, sbarazzati di una vecchia versione che hai, facendo il numero di articoli sei il proprietario costante. Questo vale per vestiti, scarpe, gioielli, elettrodomestici da cucina e praticamente tutto il resto della casa, compresi i gadget tecnologici.

È interessante notare che, mentre la tecnologia ci ha aiutato a semplificare molte cose, Natalie attribuisce il merito a rendere più difficile lo spurgo a causa dei costanti aggiornamenti dei prodotti forniti con fili, caricabatterie e altro.

Alcuni dei suoi clienti sono riluttanti a separarsi da questi accessori e la maggior parte ha una scatola o un cassetto pieno di così tanti cavi che non sanno nemmeno con quale prodotto sono arrivati.

L'etichettatura dei cavi prima della conservazione può aiutare a risolvere il disordine tecnico anonimo. In questo modo, quando esegui l'upgrade, puoi anche individuare facilmente le parti giuste associate all'elemento di cui ti stai sbarazzando, grazie alla tua regola “one in, one out” appena implementata!

2. Conservare gli oggetti nella stessa categoria in un unico posto.

Quando decidi dove vivere le tue cose, metti sempre le categorie di oggetti in un unico posto, mantenendo tutti gli oggetti simili tutti insieme.

Un recente cliente di Natalie aveva bicchieri di vino in quattro diversi armadi, quindi sa in prima persona che questo non è naturale per alcune persone. Ma senza che tutto sia raggruppato, è impossibile sapere cosa possiedi, che è il primo passo per riuscire a domare tutto.

3. Riponi le cose al loro posto.

Se togli il ferro da stiro, un rotolo di nastro o il cavatappi, rimettilo nello stesso posto quando hai finito. Mentre questo suona come un buon senso che i nostri genitori ci hanno sempre ricordato di fare da bambini, so che spesso lascio fuori le cose sulle superfici. O in altre stanze per comodità, creando costantemente confusione.

Natalie afferma che la coerenza di rimettere le cose dove le hai create crea buoni schemi, contribuendo a condurre un comportamento organizzativo complessivamente migliore. Una buona regola qui è di non lasciare mai una stanza a mani vuote. Trova qualcosa da rimettere al suo posto giusto ogni volta che ti muovi.

4. Non acquistare soluzioni di archiviazione fino a dopo aver eliminato e valutato i tuoi effetti personali.

Natalie afferma che un grosso errore che le persone fanno spesso è l'acquisto preventivo di soluzioni di archiviazione per contenere o organizzare i propri beni. Questo è all'indietro, poiché non sai cosa memorizzerai fino a dopo aver eliminato le cose di cui non hai bisogno e valutato ciò che resta.

Quindi, e solo allora, è tempo di decidere quale tipo di contenitore di stoccaggio o prodotto organizzativo soddisferà al meglio le tue esigenze. Questo ti aiuterà a evitare di acquistare un grande cestino di plastica per conservare tutti i tuoi ricordi dal tuo ultimo ragazzo. Quello che dovresti davvero fare è sbarazzarti di quella roba comunque, o almeno ridurla in un piccolo contenitore delle dimensioni di una scatola da scarpe.

5. Conservare gli oggetti usati di rado lontano dalla propria strada.

Un altro suggerimento organizzativo semplice ma molto efficace: riponi gli oggetti usati di rado lontano dalla tua strada e rendi gli oggetti che usi più frequentemente più facilmente accessibili.

Quindi, se hai decorazioni natalizie, vestiti fuori stagione, una bicicletta e altri oggetti d'arte che non usi in questo momento, conservali in MakeSpace.

E invece di mettere i prodotti per la pulizia sullo scaffale superiore del tuo armadio per la biancheria, dove hai bisogno di uno sgabello per raggiungerli, tieni una piccola scopa e una paletta, un detergente per tutti gli usi e alcuni rotoli di carta assorbente e carta igienica proprio sotto il lavandino, dove sei in grado di afferrarli non appena sono necessari.

Mentre chiudevamo la nostra chat, ho chiesto a Natalie specificamente un consiglio organizzativo per la cucina e uno per il nostro posto meno preferito da pulire (il bagno):

6. Rendi l'organizzazione facile per te.

Conserva i tuoi piatti e bicchieri più usati nell'armadio più vicino al lavandino o alla lavastoviglie, perché è molto più facile riporli dopo il lavaggio. Concesso qui a New York City nessuno di noi ha cucine così spaziose che qualcosa è troppo lontano da raggiungere, ma comunque, non dover fare una posa yoga imbarazzante per riporre i tuoi piatti quotidiani ha sicuramente senso.

7. Elimina il tuo armadietto dei medicinali.

La nostra parola d'ordine "purga" è tornata di nuovo qui, dato che tutti dovrebbero sistemare il loro gabinetto di vanità e medicina un paio di volte all'anno. Quindi è possibile smaltire gli articoli scaduti o i prodotti che non si utilizzano più.

8. Conservare i prodotti da bagno, toelettatura e pulizia in un organizzatore di scarpe.

Se vuoi più spazio nel tuo bagno (e hey, chi a New York non lo fa?), Appendi un organizzatore di scarpe da porta con le tasche chiare sul retro della porta del tuo bagno o della porta dell'armadio di lino. Sono perfetti per conservare praticamente qualsiasi cosa, compresi articoli da toeletta, ferri da stiro, spazzole, prodotti per la pulizia e asciugacapelli.

I consigli sull'organizzazione di Natalie sembrano così gestibili e non vedo l'ora di mettere in pratica alcuni dei suoi consigli. E tu?

Questo articolo è stato scritto da Lesley Neadel, scrittrice freelance del New Jersey che vive con il marito e le due figlie in un appartamento con due camere da letto e cerca costantemente consigli su come sfruttare al meglio il loro spazio.

articoli Correlati

  • 8 semplici consigli per ridipingere la tua cucina

    Di Emmanuel Lao, 13 mar 2019
  • Ridipingere senza ridipingere: come trasformare il tuo spazio con poche semplici modifiche

    Di Erika Jordan, 07 nov 2018
  • Compagni di stanza rumorosi "> Di Kristen Baker, 30 ott 2018

  • Costruire qualcosa di più grande di te - e lasciarlo crescere

    Di Molli Carlson, 10 nov 2017

Lascia Il Tuo Commento

Please enter your comment!
Please enter your name here